La Faggeta (Badia Prataglia)

Vai ai contenuti

La Faggeta (Badia Prataglia)

Giancarlo Bartolini Photography
Pubblicato da Giancarlo in Itinerari · 16 Dicembre 2021
Tags: lafaggetaforestecasentinesisentieronaturatrekkingBadiaPrataglia

Camminare è senza alcun dubbio il modo migliore per ammirare e fotografare i paesaggi. Camminando, infatti, possiamo osservare ed ammirare in dettaglio l'ambiente che ci circonda, possiamo cogliere dettagli che altrimenti non noteremmo.
 
Il primo di dicembre mi sono recato a Badia Prataglia per una tranquilla escursione fotografica sul sentiero della Faggeta nel comprensorio delle bellissime Foreste Casentinesi. Il paese di Badia Prataglia (AR) si trova al confine tra la Romagna e la Toscana ed è il centro abitato più importante all’interno del parco. Sinceramente non mi aspettavo di trovare la neve: superato il paese di  Bagno di Romagna, il paesaggio ha iniziato ad essere innevato nei pressi del passo dei Mandrioli e Badia Prataglia era completamente bianca  e coperta dalla neve.


Una volta giunto in paese, si prende la strada che porta all’Eremo di Camaldoli, la si percorre per un tratto di circa 2 Km; troviamo sul lato destro della strada l’ingresso del sentiero ed un piccolo parcheggio auto. Il sentiero natura della Faggeta risale la piccola ed incantevole valle del torrente Archiano d’Isola (citato da dante nel V canto del Purgatorio). Percorso un centinaio di metri ci troviamo dentro ad un fitto bosco di abeti e faggi. Il sentiero è un ovale, ricco di piccoli corsi d’acqua che si intrecciano dando vita a diverse cascatelle,  e si percorre facilmente in 2 ore (senza le mie soste fotografiche), non ha grandi dislivelli ed è quindi adatto a tutti.



Malgrado il periodo e la neve che copre il terreno, il percorso è facilmente distinguibile. La luce (complice anche la giornata coperta) penetra a fatica attraverso le piante e crea un’atmosfera fiabesca. Posso solo immaginare come potesse essere un mese prima durante il cambio di colore delle foglie. Il sentiero la Faggeta è composto da 10 punti sosta documentati dalla descrizione del luogo.

Al punto sosta 9 mi imbatto in un antico e bellissimo ponte in pietra che attraversa il torrente Fosso di Rombiceto con una serie di cascate ricche d’acqua e veramente spettacolari. Volevo provare a fotografarle in sequenza ma purtroppo la discesa nel canalone del torrente coperto dalla neve era troppo scivolosa ed ho desistito.

Le circostanze climatiche del periodo non mi hanno permesso di documentare a dovere il bellissimo luogo, ma mi sono ripromesso di ritornarci in un periodo dell’anno diverso, anche se devo dire che con la neve aveva il suo bel fascino.

    


Ho portato con me:

La mia attrezzatura




0
recensioni
Torna ai contenuti